Santuario della Verna

Nel cuore del Casentino, il santuario della Verna è una nota meta di pellegrinaggio, poichè è qui che San Francesco ricevette le sue stigmate.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Nel cuore del Casentino, tra il fondovalle e l’appennino Tosco-Romagnolo, si trova uno degli innumerevoli tesori segreti della Toscana: è il santuario della Verna, un elegante santuario francescano situato all’interno del comune di Chiusi della Verna. Siamo in provincia di Arezzo, immersi in un territorio di alto interesse naturalistico, tra boschi, montagne e ridenti vallate.

Il santuario della Verna è una famosa meta di pellegrinaggio poichè è qui che San Francesco nel 1224 avrebbe ricevuto le stigmate. E’ situato a 1128 metri di altitudine, su una fiancata del monte Penna, ed è costantemente frequentato da pellegrini che si recano fin qui per raccogliersi e pregare.

Oltre al santuario in sè, una volta giunti fin qui vale la pena visitare le numerose strutture religiose presenti, come la cappella di Santa Maria degli Angeli e la Basilica maggiore. Inoltre, non perdetevi la bella foresta monumentale della Verna, curata nei secoli dai frati francescani, un grosso bosco di abeti e faggi che si snoda tutto attorno al santuario, da esplorare a piedi tramite una rete di sentieri.

Cosa vedere al santuario della Verna

Chi arriva fino a questo angolo sperduto di Toscana lo fa soprattutto per il Santuario, ma oltre ad esso ci sono numerose altre attrazioni da non perdere, sia religiose che naturalistiche. Arrivati sul posto vi troverete sul Quadrante, il piazzale del belvedere esterno da cui si accede a tutti gli edifici del santuario. Si chiama così per via della meridiana che si trova sulla parete del campanile della basilica, che si affaccia sulla piazza.

Sul Quadrante vi è anche una croce di legno piantata nella roccia, e un pozzo-cisterna del XVI secolo costruito dai frati francescani. Grazie al suo affaccio in stile terrazza belvedere, si ha anche una magnifica vista del Casentino, della sua valle e delle sue foreste.

Il Santuario

Elevato nel 1921 a basilica minore da papa Benedetto XV, il santuario della Verna si affaccia sul cosiddetto Quadrante, il bel piazzale antistante all’edificio. E’ un santuario costruito in stile rinascimentale-barocco a partire dal 1260, e reso allo stato attuale quasi 500 anni dopo; è senza dubbio il convento del Casentino più famoso.

E’ tra i luoghi più famosi e importanti del francescanesimo, poichè è proprio grazie al Santo che un primo nucleo eremitico venne sviluppato e fondato in questa zona, con delle piccole celle e una chiesetta, quella di Santa Maria degli Angeli. E fu proprio qui che nel 1224, San Francesco ricevette le stigmate mentre stava pregando; fin da questo episodio, la Verna diventò una zona sacra.

Al santuario della Verna ancora oggi risiedono alcuni frati francescani. Si raccomanda quindi silenzio e rispetto.

La cappella di Santa Maria degli Angeli

La cappella di Santa Maria degli Angeli rappresenta il nucleo originario del complesso eremitico, voluta da San Francesco in persona nel 1216. Inizialmente una piccola chiesetta, grazie a Papa Innocenzo IV nel 1250 venne ampliata fino a raggiungere le dimensioni attuali.

All’interno vi sono una serie di opere sacre davvero interessanti, tutte riguardanti direttamente o indirettamente San Francesco, appartenenti a diverse epoche. Rilevanti le tele di Ferdinando Folchi del 1877, e i rilievi della natività con San Francesco e Sant’Antonio opera di Andrea della Robbia.

La Basilica maggiore

La Basilica maggiore, costruita a ridosso della cappella di Santa Maria degli Angeli, fu costruita in seguito, soltanto nel 1348, e finita attorno al Cinquecento. Dedicata alla Madonna Assunta, vi si entra attraversando un bel portico in stile rinascimentale. Al suo interno vi accoglierà una bella navata con volte a crociera, e potrete ammirare numerose opere e rilievi, di autori del calibro di Andrea Della Robbia e Piero di Zanobi.

All’interno di una cappella laterale ci sono le spoglie del frate Giovanni della Verna, proclamato beato. Altre cappelle sono invece dedicate a San Francesco (come quella che contiene il suo saio e un residuo del suo sangue) e al principe Piero Ginori Conti, risalente a diversi secoli più tardi.

Corridoio e cappella delle stigmate

E’ l’episodio delle stigmate di San Francesco ad aver dato il maggior impulso al santuario della Verna: ciò è testimoniato da una serie di strutture dedicate all’evento, tra cui il corridoio delle stigmate, che si trova alle spalle del portico della Basilica maggiore e che espone una serie di opere d’arte sacra di notevole impatto, tra tele, rilievi, maioliche, sculture e affreschi dedicati a San Franecsco.

Lungo il corridoio ogni giorno dal 1431 si svolge alle 3 del pomeriggio la processione dell’ora nona. In fondo al corridoio si trova la cappella delle stigmate, vero e proprio cuore del santuario, che venne costruita sul luogo dove sarebbe avvenuto il miracolo.

Foresta monumentale della Verna

Estesa su una superficie di ben 200 ettari, la foresta monumentale della Verna è un bosco misto di abete bianco e faggio, che riveste l’intero monte Penna, su cui si erge il santuario. Molto bella da visitare a piedi camminando sui sentieri che si snodano lungo di essa, la foresta monumentale ospita una fauna ricca e variegata, ma anche grotte, anfratti e cavità naturali che ospitano numerose specie di piante e fiori.

Sasso di Frate Lupo

Camminando lungo il sentiero che dal santuario della Verna conduce alla vetta del monte Penna, a un certo punto noterete un enorme masso posizionato come a strapiombo sul precipizio. E’ il sasso di Frate Lupo, che prende il nome dall’episodio in cui San Francesco incontrò il brigante Lupo che convertì al cristianesimo.

Il masso ha una forma molto particolare, e la sua posizione sull’orlo del precipizio, unita alla leggenda di San Francesco e il brigante, lo rendono un’attrazione naturalistica tra le più amate dai turisti che si spingono fino a qui.

Grotta di Frà David

David Badii era un giovane frate novizio che viveva al santuario della Verna alla fine degli anni ’80, e solitamente si ritirava in preghiera nella foresta monumentale. Una sera che non tornò in convento, gli altri frati si insospettirono e iniziarono a temere il peggio.

Purtroppo così fu, poichè fu trovato morto nel bosco. Un grosso masso, che forma una cavità che presumibilmente era il punto di riferimento del frate quando pregava, oggi è diventata la grotta di Frà David, raggiungibile a piedi dal santuario in breve tempo. All’interno della piccola grotta ci sono ancora oggi i sandali del giovane frate, e una targa con una sua fotografia lo commemora.

La visita al santuario della Verna

Di seguito tutte le informazioni utili per visitare il santuario della Verna.

Orari

Il santuario è aperto per le visite tutti i giorni dalle 6.30 del mattino alle 21.30, mentre la cappella delle stigmate apre dalle 8.00 alle 19.00 da aprile a ottobre, e dalle 8.00 alle 17.00 da novembre a marzo.

Il botteghino del santuario, che vende souvenir, libri e prodotti dell’antica farmacia, apre invece tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

Le messe si celebrano tutti i giorni alle 8.00, alle 11.00 e alle 16.00, mentre le domeniche e i festivi anche alle 10.00 (soltanto i mesi di luglio e agosto), alle 12.15 e alle 17.30 (soltanto da aprile a dicembre). Inoltre, il giovedì alle 18.00 si tiene l’adorazione eucaristica, e il sabato alle 18.30 la celebrazione del rosario.

Visite guidate

Sono a disposizione visite guidate del santuario della Verna a offerta libera, della durata di circa 45-60 minuti. Inoltre, vi è la possibilità di richiedere un incontro con un religioso del santuario su un tema in particolare, che si potrà tenere soltanto dalle 9.00 alle 12.30 o dalle 15.30 alle 18.00.

Foresteria e refettorio

Il santuario della Verna dispone di una serie di strutture per l’accoglienza, tra cui una foresteria, che dispone di 72 camere riscaldate con servizi e doccia, prenotabili scrivendo a santuarioverna@gmail.com o telefonando allo 0575-5341 o allo 0575-534210 dalle 9 alle 17. Inoltre vi è a disposizione un refettorio da 600 posti, aperto tutti i giorni per pranzo dalle 12.30 alle 14.00 e per cena alle 19.30.

Dove dormire nei dintorni

Ottimi punti di partenza per visitare il Santuario della Verna e le zone delle foreste casentinesi sono i centri di Poppi, Bagno di Romagna, Bibbiena o Pieve Santo Stefano.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Come raggiungere il Santuario della Verna

Il santuario della Verna si trova in posizione piuttosto isolata, nel cuore delle foreste Casentinesi. Da Firenze ci vogliono circa 2 ore, percorrendo la ripida strada SR70 della Consuma, che da Pontassieve scavalca il passo della Consuma per entrare in Casentino, oppure la comoda ma lunga alternativa dell’autostrada, entrando al casello di Firenze Sud ed uscendo ad Arezzo, proseguendo poi verso il Casentino.

Il tempo di percorrenza dalle altre città toscane varia tra le 2 ore e mezzo e le 3 ore e mezzo. In molti casi, è necessario prima arrivare a Firenze e poi procedere con le alternative viste in precedenza.

Per chi viaggia con i mezzi pubblici, arrivare al santuario della Verna è difficile ma non impossibile. Si tratta di arrivare a Chiusi della Verna, che è collegata con l’autobus da Bibbiena, dove fermano i treni regionali in partenza da Arezzo. L’intero viaggio da Firenze a Chiusi della Verna dura circa 4 ore, comprensivo di tempi di attesa per le coincidenze.

L’ultimo tratto di strada che da Chiusi della Verna conduce a destinazione è la via del Santuario della Verna, che sale lungo il fianco del monte Penna per un dislivello di circa 200 metri; si può percorrere a piedi in meno di un’ora, e la sua lunghezza è di poco più di 3 chilometri.

Informazioni utili

Indirizzo

Via del Santuario della Verna, 45, 52010 Chiusi della Verna AR, Italia

Contatti

TEL: +39 0575 5341

Trasporti

Fermate Bus

  • Chiusi Della Verna Di Fr. Carabinieri (929 mt)

Dove si trova

Il santuario della Verna si trova nel comune di Chiusi della Verna, in provincia di Arezzo, nel cuore delle foreste Casentinesi.