Firenze

Piazza della Signoria

Piazza della Signoria è tra le piazze più belle del centro di Firenze. Con i suoi eleganti caffè all'aperto, è uno dei principali punti di ritrovo della città.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Impossibile non innamorarsi a prima vista di piazza della Signoria, una delle più importanti del centro storico di Firenze. Qui infatti si affaccia l’imponente sagoma di Palazzo Vecchio, da sempre cuore del potere civico cittadino e oggi sede del Comune, ma allo stesso tempo nella piazza è possibile ammirare una serie di capolavori rinascimentali e statue che farebbero la fortuna dei musei di mezzo mondo. E’ infatti possibile osservare un’enorme David di Michelangelo (sebbene sia bellissima è una copia, l’originale si trova all’interno del museo della Galleria dell’Accademia), la sontuosa fontana del Nettuno, e soprattutto la loggia dei Lanzi, un vero e proprio museo a cielo aperto, tra l’altro completamente gratuito, dove sono esposte statue di fama mondiale.

Durante la vostra visita di Firenze sarà impossibile non passare da piazza della Signoria: d’altronde è qui che termina via Calzaiuoli, la strada dello shopping per antonomasia del capoluogo toscano, ed è sempre qui che si sviluppa il piazzale degli Uffizi, dove si trova l’omonimo museo, il più importante della città e tra i più visitati d’Europa. Infine, tra i palazzi che si affacciano su piazza della Signoria, vale la pena menzionare l’antico Tribunale della Mercanzia, che svolgeva un ruolo chiave per l’economia della città. Ai giorni d’oggi, completamente ristrutturato, ospita il museo Gucci.

Ma visitare piazza Signoria non significa soltanto andare per musei o ammirare opere d’arte: la piazza è il cuore pulsante del centro storico di Firenze, ed è piacevole viverla anche seduti ad uno dei tavolini all’aperto dei numerosi bar e ristoranti che vi si affacciano. Certamente i prezzi non saranno bassi, ma vale la pena spendere qualche euro in più per un caffè che vi regalerà una vista indimenticabile di Firenze. Provate ad esempio a concedervi uno sfizio presso il bar Rivoire, aperto nel 1872 e parte dell’associazione dei Locali storici d’Italia.

Cosa vedere in piazza della Signoria

Piazza della Signoria è senza dubbio uno dei luoghi più belli di Firenze, dove vale la pena trascorrerci persino una giornata intera, tante sono le cose da vedere. Inoltre, prima o dopo le visite culturali, godetevi la sua atmosfera rinascimentale sorseggiando un drink in uno dei numerosi caffè all’aperto che si affacciano sulla piazza.

Palazzo Vecchio

Il monumento principale che si può ammirare in piazza della Signoria è senza dubbio Palazzo Vecchio. Oggi è la sede del comune di Firenze, mentre in passato ha sempre ricoperto il ruolo di palazzo civico. Capolavoro dell’architettura trecentesca fiorentina, al suo interno si snoda il percorso del museo Palazzo Vecchio, che vi consentirà di visitare alcune delle splendide sale del palazzo.

Che decidiate o meno di visitare il museo, non perdetevi il bellissimo cortile di Michelozzo, il primo che incontrerete non appena varcata la soglia d’ingresso al palazzo. L’accesso è gratuito, e potrete ammirare ricchi affreschi sui soffitti e sulle pareti, oltre alla statua in bronzo del Putto con delfino di Andrea del Verrocchio.

Se poi decidete di visitare il museo Palazzo Vecchio, vi attenderanno alcuni capolavori dell’arte e dell’architettura, come il maestoso salone dei Cinquecento, la sala più grande di Palazzo Vecchio con oltre 50 metri di lunghezza, o il cosiddetto Studiolo di Francesco I, progettato dal Vasari e riccamente decorato con quadri e affreschi.

Loggia dei Lanzi

La loggia dei Lanzi, ufficialmente loggia della Signoria, è un loggiato situato alla destra di palazzo Vecchio, proprio accanto agli Uffizi. Costruita per ospitare al coperto assemblee popolari e cerimonie della Repubblica fiorentina, oggi è diventata un museo a cielo aperto, dove sono esposte una serie di sculture assolutamente da non perdere.

Osservate per esempio il Perseo con la testa di Medusa, opera di Benvenuto Cellini commissionata da Cosimo I dè Medici, senza dubbio il capolavoro più importante contenuto all’interno della loggia. Vale la pena menzionare anche il Ratto delle Sabine, realizzato in marmo dal Giambologna nel 1583, o l’Ercole e il centauro Nesso, sempre del Giambologna, realizzato nel 1599.

All’interno della loggia ci sono anche una serie di sculture di epoca romana, alcune delle quali di provenienza incerta, altre invece riproduzioni ottocentesche, come il Ratto di Polissena di Pio Fedi, risalente al 1865.

L’ingresso alla loggia dei Lanzi è gratuito tutti i giorni dell’anno 24 ore su 24. L’integrità delle opere è garantita da un sistema di sorveglianza attivo giorno e notte.

Museo Gucci

Il museo Gucci, o Gucci Garden, è un museo della moda che ha aperto i battenti nel 2011 all’interno della prestigiosa cornice del Tribunale della Mercanzia, elegante palazzo medievale situato sul lato nord-est di piazza Signoria. La scelta della location non è casuale: qui infatti nel Medioevo c’era un tribunale che gestiva le controversie tra le corporazioni di Firenze, tra cui quella tessile, che aveva un’alta importanza nell’economia cittadina.

Il museo è completamente gestito dall’azienda Gucci, che lo aprì per celebrare i 90 anni dalla nascita del marchio; la famiglia ne è anche la proprietaria, e ha deciso di donare a Firenze la metà del ricavato della vendita dei biglietti, per il restauro delle opere d’arte.

Nel 2018, il museo Gucci è diventato Gucci Garden, e il percorso si snoda attraverso 6 sale su 2 piani. Ogni sala è ispirata ad un tema specifico: dal piano terra si entra nella sala Guccification, che espone oggetti diffusi sui social, e si passa attraverso Paraphernalia, legata ai codici Gucci, e Cosmorama, dedicata alla clientela storica.

Si sale quindi al secondo piano, dove ci sono due sale denominate Rerum Natura, che richiamano i musei di storia naturale, e il percorso si conclude alla sala Ephemera, dove i visitatori possono venire in contatto con la storia di Gucci tramite video e foto.

Fontana del Nettuno

La fontana del Nettuno, per i fiorentini semplicemente il Biancone, si trova nel cuore di piazza Signoria, ed è un’opera collettiva cinquecentesca: la statua principale, appunto il Nettuno, è opera di Bartolomeo Ammannati e risale al 1550; sotto ad esso si estende una vasca ottagonale, realizzata in seguito, sul cui bordo sono state poste numerose statue in bronzo: fauni, ninfe e satiri, e una serie di elementi decorativi, opera di diversi artisti dell’epoca.

In origine la fontana aveva un duplice scopo: da un lato serviva per rifornire la zona di acqua, mentre dall’altra voleva celebrare la grandezza di Cosimo I e di tutta la famiglia Medici, che commissionò verso la metà del 1500. Il dio Nettuno in realtà si erge sopra un cocchio tirato da quattro cavalli, due in marmo bianco e due in marmo rosato, che emergono dalle acque soltanto in parte.

La fontana del Nettuno è tristemente nota in città per essere stata oggetto di continui vandalismi, che iniziarono addirittura nel 1580, mentre gli ultimi sono degli anni Ottanta e del 2005, quando Nettuno perse una mano. Nel 2020 si è infine conclusa un’imponente campagna di restauro, che ha visto il ripristino degli zampilli d’acqua.

Visite guidate

Praticamente tutti i tour di Firenze, sia di gruppo che privati, prevedono una sosta in piazza della Signoria. D’altronde qui è possibile visitare Palazzo Vecchio e la Loggia dei Lanzi, due tra i principali punti di riferimento della città. Attenzione al fatto che in piazza non ci sono guide disponibili per essere ingaggiate, dovrete quindi contattarle in anticipo, preferibilmente online.

Consigli per visitare piazza della Signoria

Durante le giornate di calura estiva, la piazza rimane completamente esposta al sole e pertanto può fare davvero molto caldo. Consigliamo quindi di visitarla al mattino, quando le temperature sono ancora ragionevoli. Se ci capitate nel mezzo del giorno o di pomeriggio, sostate il più possibile sotto la loggia dei Lanzi, per godervi un po’ d’ombra a fianco di sculture rinascimentali di importanza mondiale.

Ricordate anche che Palazzo Vecchio è la sede del comune di Firenze, e pertanto il piano terreno è liberamente accessibile. Anche qui potrete trovare un po’ di ristoro dal caldo, immersi in un’atmosfera da favola, soprattutto dopo aver varcato il primo cortile. All’interno di Palazzo Vecchio, sempre al piano terreno, ci sono anche dei servizi igienici liberamente utilizzabili.

Inoltre, vale la pena ricordare che Palazzo Vecchio è la sede dei matrimoni civili del comune di Firenze, e pertanto, specialmente durante il weekend, non mancano i lanci di riso verso le giovani coppie vestite da cerimonia. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati del mondo wedding!

Come raggiungere piazza della Signoria

Piazza della Signoria si trova nel cuore del centro storico di Firenze, pertanto è facilmente raggiungibile a piedi praticamente da ogni punto. Dalla stazione di Santa Maria Novella ad esempio ci vogliono circa 15 minuti a piedi, che però possono diventare anche due ore se vi fermate nei negozi o a fotografare le bellezze che incontrerete lungo il percorso, Duomo incluso! Comunque sia, ci si arriva in circa un chilometro percorrendo via Panzani e via Cerretani fino ad arrivare in piazza del Duomo: da qui si imbocca via Calzaiuoli e percorrendola fino in fondo si arriva a destinazione.

Piazza della Signoria si raggiunge facilmente anche da piazza Santa Croce, percorrendo borgo dè Greci e via dei Gondi con una camminata lunga meno di 500 metri. Da Ponte Vecchio la passeggiata è ancora più breve: basta imboccare via Por Santa Maria e svoltare a destra in via Vacchereccia, e in poco più di 200 metri sarete arrivati a destinazione.

Non ci sono mezzi pubblici che transitano o fermano in piazza della Signoria: se avete difficoltà motorie vi consigliamo di affidarvi ai taxi, gli unici veicoli che hanno la licenza di entrare.

Dove si trova

Piazza della Signoria si trova nel cuore del centro storico di Firenze. Siamo sulla sponda nord del fiume Arno, a breve distanza a piedi dal Duomo e dalla basilica di Santa Croce.

Alloggi Piazza della Signoria
Cerchi un alloggio in zona Piazza della Signoria?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Piazza della Signoria
Mostrami i prezzi

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e/o sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Pass Firenze
Pass Firenze
Il Florence Pass è la tua chiave per sbloccare la Città dei Gigli. Facendoti risparmiare tempo e denaro, il Florence Pass supercaricherà i tuoi piani di visita, con l'ingresso prioritario alla Galleria degli Uffizi e alla Galleria dell'Accademia, famose in tutto il mondo.
Acquista da 105,00 €

Attrazioni nei dintorni