Terme in Toscana

Guida a weekend e vacanze terme in Toscana: le località più belle, terme libere o a pagamento, hotel spa, consigli utili per godersi al massimo il relax.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

È facile capire perché le terme della Toscana siano una delle mete preferite dagli amanti di vacanze benessere: un quarto delle sorgenti termali italiane si trova in questa regione e sono tutte attorniate da una bellezza che nutre gli occhi e lo spirito.

La bellezza del paesaggio e dell’arte, quel connubio unico che l’uomo ha saputo creare in Toscana, fa da sfondo a piscine di acqua calda naturale a due passi da borghi incantevoli dove il tempo sembra essersi fermato, nascoste nei boschi o racchiuse entro un curatissimo parco termale, magari con vista panoramica su dolci colline.

In un simile contesto una giornata alle terme è sempre un’esperienza rigenerante, sia che si scelga di viverle in maniera semplice, a pieno contatto con la natura, nelle terme libere, sia gratificandosi con un soggiorno in un lussuoso hotel spa.

Ma quali sono le terme più belle in Toscana? Ci sono terme gratuite o sono tutte a pagamento? Quali località termali scegliere per un weekend romantico e quali sono più adatte per combinare in un’unica vacanza relax e visite culturali?

Per aiutarvi a scegliere dove andare alle terme in Toscana abbiamo creato una mini-guida con le sei località termali da non perdere e alcune informazioni pratiche che vi saranno utili per vivere al meglio il vostro meritatissimo soggiorno benessere.

Le acque termali della Toscana

Le proprietà curative delle acque termali della Toscana sono note fin da tempi antichissimi: prima ancora dei romani furono gli etruschi a conoscerle ed apprezzarle. Data la notevole quantità di sorgenti termali in Toscana è però difficile descrivere in maniera generale le proprietà delle acque termali di tutta la regione.

Alcune acque sono particolarmente indicate per dolori muscolari e scheletrici, altre vengono consigliate per la cura di disturbi gastrointestinali, altre agiscono positivamente sull’apparato cardio-circolatorio… Tra i disturbi che vengono efficacemente curati grazie alle acque termali toscane si possono citare bronchiti, dermatiti, sinusiti, artrosi, reumatisimi, stipsi, insufficienza venosa.

In linea di massima si può fare una distinzione tra Toscana centro-settentrionale, dove le acque mediamente hanno una temperatura più bassa, e la Toscana meridionale (in particolare la fascia da Larderello fino al Monte Amiata), caratterizzata da sorgenti ad elevato calore. Le temperature possono oscillare tra i 25° e i 54°.

Ancora oggi le cure termali in Toscana sono molto diffuse, comprese quelle convenzionate con il sistema sanitario nazionale, ma il turismo termale oggi è trainato più dal desiderio di vacanze wellness che da esigenze mediche. Tutte le principali località si sono dotate di strutture d’accoglienza moderne, eleganti e confortevoli, per i turisti desiderosi di un paio di giorni in cui staccare completamente la spina.

Da luogo di cura le terme in Toscana sono quindi diventate un luogo dove trascorrere indimenticabili momenti di relax, in coppia, in famiglia, con gli amici e – perché no? –  da soli.

Dove andare alle terme in Toscana

Le località termali della Toscana sono sparse in tutta la regione, ma le più belle e più note sono concentrate nella parte sud-orientale: qui si trovano infatti Chianciano Terme, i Bagni di San Filippo, Bagno Vignoni; le Terme di Saturnia sono sempre in questa zona ma leggermente spostate a ovest mentre Rapolano Terme è leggermente più a nord. Nella Toscana settentrionale la località di punta è Montecatini Terme.

Ogni località si differenzia per tipo di acque, servizi, offerta alberghiera e atmosfera. Vediamo qui brevemente quali sono le caratteristiche principali delle 6 migliori città termali in Toscana: a ognuna abbiamo poi dedicato una pagina di approfondimento dove potrete trovare maggiori informazioni e hotel consigliati.

Montecatini Terme

Montecatini Terme è la storica località della Toscana nonché una delle più famose in Europa, tanto che nel 2021 è stata inserita nella lista “The Great Spas of Europe” dell’Unesco.

In gran voga fino agli anni Settanta, ha conosciuto poi un lento declino da cui si è rialzata in anni recenti valorizzando sia il suo glorioso passato sia la sua posizione strategica. Si trova infatti a soli 40 minuti da Pisa e da Firenze ed è comoda a tante altre interessanti attrazioni culturali.

Le strutture termali si sono aggiornate mentre è rimasta intatta l’atmosfera da belle epoque: Montecatini è dunque la meta ideale per chi associa le terme ad eleganza, armonia neoclassica, ville liberty, illustri visitatori e vuole vivere un sogno romantico dal sapore ottocentesco. È consigliata anche a chi oltre al relax vuole negozi, ristoranti e locali dove trascorrere la serata.

Terme di Saturnia

Immerse nel dolce paesaggio della Toscana si trovano le incantevoli piscine naturali di rocce calcaree a gradoni riempite dall’acqua calda del torrente termale Gorelle: sono le Terme di Saturnia, probabilmente le terme libere più famose d’Italia.

A ridosso della cascata più alta sorge un vecchio casolare con mulino, diventato nell’immaginario collettivo un elemento imprescindibile delle terme di Saturnia che proprio per questo motivo vengono chiamate anche Cascate del Mulino. Attualmente è inutilizzato, ma ci sono voci di un progetto a uso turistico.

Un luogo così bello e rilassante ad accesso gratuito inevitabilmente attira numerosi visitatori sia di giorno che di notte. Per questo motivo molte persone preferiscono pagare una quota e trascorrere la loro giornata di relax nel parco termale presente accanto alle cascate.

Il parco comprende piscine, vasche idromassaggio e percorsi vascolari all’aperto; annesso al parco è presente un hotel lusso con spa. È possibile accedere al parco pagando l’ingresso giornaliero o usufruire dei servizi come ospiti del resort.

La sorgente che dà origine al torrente nasce da un cratere vulcanico che oggi si trova in corrispondenza della piscina dello stabilimento termale. Le acque delle cascate defluiscono nel torrente Stellata per poi perdersi nelle acque comuni.

Bagni San Filippo

Le seconde terme libere più famose della Toscana sono quelle del Fosso Bianco, più spesso indicate con il nome del vicino borgo di Bagni San Filippo.

Anche qui, come a Saturnia, potrete fare il bagno gratuitamente in vasche d’acqua naturale create da formazioni calcaree a gradoni, ma la differenza è che in questo caso le terme sono completamente immerse in un bosco che si incontra oltrepassando il piccolo centro cittadino.

Le terme libere di Bagni San Filippo sono chiamate anche Balena Bianca dal nome dato ad una monumentale formazione calcarea che sovrasta le vasche e da cui scende l’acqua del fiume Fosso Bianco. Nelle vasche immediatamente sottostanti l’acqua è più calda e c’è più gente; spostandosi un po’ si possono trovare altre vasche più piccole ma generalmente un po’ più tranquille.

Al momento a Bagni San Filippo non sono presenti terme a pagamento; era presente un hotel spa con piscina termale esterna che però è stato chiuso per ristrutturazione.

Chianciano Terme

Chianciano Terme è una località molto nota e di lunga tradizione, posta nel mezzo della Val d’Orcia e Valdichiana, due incantevoli zone famose per le splendide viste. È la meta consigliata per chi vuole un soggiorno relax con servizi di alta qualità, pronti a recepire le nuove esigenze della clientela wellness.

Le acque termali di Chianciano sono ben 5, ognuna dal nome suggestivo e adatta a curare patologie differenti. Accanto agli stabilimenti per le cure sono sorti le piscine Theia e le Terme Sensoriali, due centri di moderna concezione interamenti dedicati al benessere e al relax, a cui si aggiungono spa e centri estetici.

Un tempo il borgo storico, oggi indicato come Chianciano Paese, e la zona degli stabilimenti termali erano due mondi distinti, oggi invece sono inglobati in un’unica cittadina.

Bagno Vignoni

Un weekend a Bagno Vignoni vi permette di godervi il relax delle terme e le atmosfere suggestive di un caratteristico borgo medievale. Il paesino è di per sé carino e si trova a poca distanza dal più famoso San Quirico d’Orcia (di cui è frazione), considerato uno dei borghi più belli della Toscana.

Le acque termali che hanno reso famoso Bagno Vignoni fanno bella mostra di sé in una grande vasca al centro della piazza principale. Attenzione, però, non è una piscina: il bagno potete farlo solo nei lussuosi hotel spa della zona.

Non aspettatevi stabilimenti termali con varie piscine interne ed esterne, mentre è garantito un servizio di qualità e un ambiente ideale per il relax. Pur essendo meno nota di Chianciano, i prezzi non sono esattamente economici, ma se volete regalarvi una coccola Bagno Vignoni è il posto giusto.

Rapolano Terme

Rapolano Terme è una caratteristica cittadina nel cuore delle Crete Senesi, un’affascinante zona a sud-est di Siena caratterizzata da un paesaggio di colline e avallamenti di terra argillosa.

Sono presenti due stabilimenti termali, entrambi molto eleganti e curatissimi, dotati di piscine interne ed esterne, centro estetico, spa e un’area per cure e terapie; sono entrambi posizionati in modo da godere di splendidi tramonti.

Le Terme Antica Querciolaia si trovano più vicine al borgo, mentre il Parco delle terme di San Giovanni è leggermente spostato e ha una vista sulla colline; quest’ultimo è dotato di un hotel.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Terme libere

L’esperienza delle terme libere è affascinante, ma è necessario un po’ di spirito di adattamento. Non sono presenti servizi, nemmeno quelli minimi come bagni, docce o spogliatoi, quindi è meglio arrivare preparati. Fate in modo di avere vicino alla vasca un asciugamano; se non venite in estate è bene avere anche dei vestiti asciutti da indossare subito per raggiungere l’auto senza prendere freddo.

È consigliato indossare scarpette da scogli: non sono indispensabili ma possono agevolare l’ingresso e l’uscita dall’acqua ed evitare spiacevoli scivoloni se vi spostate da una vasca a un’altra.

Le terme libere più famose, come Saturnia e Bagni San Filippo, attirano numerosi visitatori. Nei giorni festivi sono sempre affollate e trovare parcheggio nelle immediate vicinanze delle vasche termali può essere un’impresa. Se ne avete la possibilità visitatele in giorni feriali e in orario serale, in questo modo potrete godervele con più tranquillità.

Terme a pagamento

Hotel SPA

Gli hotel termali della Toscana sono sempre di categoria medio-alta, in genere 4 o 5 stelle. Si può risparmiare pagando l’ingresso giornaliero alle piscine e soggiornando in un b&b o appartamento nella stessa città termale. Per un risparmio ulteriore si può cercare alloggio nelle località limitrofe: poiché le terme della Toscana in genere sono borghi molto piccoli, basta spostarsi di un paio di chilometri per essere già fuori dal paese e pagare meno.

Se però l’occasione è speciale o se è il momento di regalarsi una vacanza senza badare a spese consigliamo vivamente di soggiornare negli hotel con piscine. Una volta arrivati sul posto non dovrete più tirare fuori l’auto e potrete chiudervi in un mondo da sogno, lontani da rumori e stress.

Hotel
Albergo Le Terme
Bagno Vignoni - Piazza Delle Sorgenti 13Misure sanitarie extra
8,5Favoloso 514 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Terme di Saturnia Natural Spa & Golf Resort
Saturnia - Via Della Follonata, SncMisure sanitarie extra
8,7Favoloso 995 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Fonteverde
San Casciano dei Bagni - Località Terme 1
8,8Favoloso 561 recensioni
Vedi Tariffe

Nella pagina Hotel con SPA e centri benessere abbiamo selezionato le migliori strutture della Toscana, troverete di certo quella che soddisfa maggiormente le vostre esigenze.